Clandestino nel mediterraneo

Autore: 
Traduzione di: 
Antonella Furlan
Uno dei drammi umani del nostro tempo

Ogni anno centinaia di persone annegano nel Mediterraneo mentre attraversano su imbarcazioni di fortuna lo stretto di Gibilterra o l'Adriatico nel tentativo di raggiungere l'Europa.
Fawzi Mellah ha deciso di seguire le peripezie di un gruppo di immigrati clandestini e di partire da un porto nei pressi di Tunisi alla volta di Pantelleria. Di questo viaggio, che attraverserà la Sicilia, Roma e Domodossola per arrivare fino in Svizzera, il giornalista e scrittore tunisino ci racconta le paure e le speranze dei dannati del mare, pronti a tutto pur di assicurarsi un futuro. Dalla traversata sul mare in tempesta all'attraversamento illegale di diverse frontiere, dalla brutalità dei doganieri alla cupidigia dei passeur, Mellah ci trasporta in un viaggio ai limiti dell'orrore. Eppure, nonostante tutto, dalla sua penna non traspira alcun pathos: egli ci offre un resoconto freddo e implacabile su uno dei drammi umani che affliggono la nostra era e derivano dai nuovi soprassalti della Storia e dal nuovo ordine economico mondiale.

 

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGE LE PRIME 30 PAGINE.

Disponibile anche in altri store