EPIGENETICA. Il DNA che impara

Autore: 
Istruzioni per l'uso del patrimonio genetico

Questo libro parla di Epigenetica. Con il che si intende, formalmente: la trasmissione di tratti e comportamenti senza cambiamenti della sequenza genica.  Il filo centrale di questo discorso è l’insieme di meccanismi che permettono e determinano l’uso e la trasmissione del patrimonio genetico, dagli aspetti più meccanicamente organizzativi a quelli funzionali, fino a quelli apparentemente più astratti, come la trasmissione del comportamento e della cultura. Poiché però il concetto stesso di Epigenetica non è precisabile se non abbiamo ben chiaro cosa si intende per Genetica, va prima definito cosa voglia dire questa parola oggi. Mi rivolgo dunque inizialmente a chi non sa bene cosa significhi Genetica nè, a maggior ragione, cosa sia l’Epigenetica; pur vivendone, pur essendo, come tutti noi, la loro incarnazione.
E’ importante capire cosa siamo, come siamo organizzati, quali siano le istruzioni per l’uso del genoma che abbiamo ricevuto. E’ importante rendersi conto che nasciamo con un hardware genetico di DNA privo di istruzioni per l’uso; e che, vivendo, il DNA crea il software per il proprio funzionamento. Il DNA impara semplicemente, vivendo.
Infine cercherò di dare corpo alle indicazioni, se proprio non vogliamo considerarle prove, che il comportamento e la cultura (nel senso più coinvolgente, più biologico della parola) si trasmettono per via epigenetica; e non solo con esempi, immagini o parole. La trasmissione della cultura è un importante sistema evolutivo. Secondo quali regole?  Esiste una Epigenetica del comportamento e, in senso più ampio, della cultura? Il DNA impara.

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGI LE PRIME 50 PAGINE!

Disponibile anche in altri store