Leggere il presente

Che cosa c'è di nuovo?

a cura di Eleonora de Conciliis e Aldo Meccariello

Il presente affonda nel passato, ma contiene in sé i segni del futuro. Per leggerlo non bisogna soltanto saperne delineare la genealogia, ma anche cogliere gli indizi, le tracce, le rappresentazioni oniriche di ciò che non è ancora presente, e così intravedere le alternative nascoste, le forze centrifughe che prefigurano una diversa struttura della realtà. In questo volume a più voci si tenta di fornire al lettore una ricognizione radicale e volutamente eterogenea di ciò si sta imponendo al pensiero come ‘nuovo’: una piccola cartografia delle emergenze estetico-tecnologiche, psico-sociali ed etico-politiche che inquietano il mondo contemporaneo, capace di indicare tanto i nodi irrisolti e le tensioni critiche, quanto le metamorfosi profonde e le residue chances di emancipazione che il presente occulta dentro di sé.

Testi di Mario Bottone, Vincenzo Cuomo, Roberto De Angelis, Roberto Diodato, Massimo De Carolis, Maurizio Mori, Bruno Moroncini.

Postfazione di Eleonora de Conciliis

LEGGI L'INDICE E L'INTRODUZIONE