Paul Virilio

Paul virilio comincia la sua carriera come architetto, ma presto, con i suoi scritti sui media e la tecnologia delle comunicazioni, si afferma in Francia e all’estero come fervido e lucido intellettuale. Tra le sue opere ricordiamo Lo schermo e l’oblio (Anabasi, 1994), Guerra e cinema – Logistica della percezione (Lindau, 1996) e La bomba informatica (Cortina editore, 2000).


Libri

IL CARATTERE PIETOSO DELL'"ARTE CONTEMPORANEA".
La "global information dominance"