Contro la Trojka

Traduzione di: 
Piero Budinich
Crisi e austerità nell'eurozona

Prefazione di Oskar Lafontaine
Introduzione di Paul Mason
Postfazione di Alberto Garzón Espinosa

Un’alternativa anticapitalista radicale all'austerità nell'Eurozona.

Il 25 gennaio del 2015 il popolo greco ha espresso il suo voto in elezioni d'importanza storica, non solo per la Grecia bensì potenzialmente per tutta l'Europa. Da queste elezioni è risultato vincitore il partito radicale Syryza, che metteva in discussione l'austerità e il programma neoliberista. Improvvisamente, sembra che vi sia un'alternativa. Ma qual è?
L'Eurozona sta attraversando una lunga  e profonda crisi. È ormai evidente che l'unione monetaria è un irreparabile fallimento storico: inoltre è sicuro che non è stata stipulata nell'interesse dei lavoratori dei paesi europei.
Basandosi sull'analisi economica svolta da due dei più avanzati economisti europei, Heiner Flassbeck e Costas Lapavitsas (ora deputato al parlamento greco nelle file di Syriza) Contro la trojka propone un piano strategico di sinistra per l'uscita dall'Euro dei paesi della periferia d'Europa. Se il governo in Grecia può cambiare qualcosa e la trasformazione politica è imminente anche in paesi come la Spagna, questo importante contributo delinea un programma anticapitalista radicale in una congiuntura decisiva per l'Europa. Gli ultimi tre capitoli forniscono una particolareggiata analisi della catastrofe greca, degli insegnamenti che se ne possono trarre, e tracciano una possibile alternativa.

Contro la trojka è un manifesto pratico che invoca un vero cambiamento in un continente ammalorato dalla crisi e dall'austerità.

«Costas Lapavitsas è uno tra i più stimati economisti passati alla politica che collaborano alla definizione del programma economico di Syriza»
Wall Street Journal

Questo scorrevole saggio fornisce un'alternativa all'ortodossia neoliberista che ha dominato il dibattito economico in anni recenti e il suo principale contributo risiede nella sua capacità di farci riesaminare alcune delle tesi più diffuse sulle cause dell'attuale crisi dell'Eurozona e sui modi in cui è possibile superarla. Una panoramica nuova e ricca di spunti sulla crisi, che contribuisce fortemente al dibattito rilevante, particolarmente utile nel definire le basi dei programmi economici proposti dai partiti di sinistra che hanno cominciato a far sentire la loro voce in tutta l'Europa, in a cominciare da Syriza.
Vasilis Leontitsis, in Times Higher Education

PRIMA DI AQUISTARE LEGGI LE PRIME 39 PAGINE.

Disponibile anche in altri store