Liberiamoci dall’euro, per un’altra Europa

La "shock therapy" è inaccettabile?

Quello che si sta delineando è lo scenario di una profonda involuzione con enormi e incalcolabili rischi per il nostro paese, per la sua economia e per la sua coesione sociale. Il paese si trova davanti ad una doppia Liberazione: liberarsi dal governo in carica e dall'attuale asse di potere del governo dell'Unione. Vogliono usarla come ariete per l'attacco finale ai diritti conquistati dai ceti subalterni nel trentennio seguito alla Seconda Guerra Mondiale. Come prescrive la "shock economy".L'Unione Europea è del tutto interna a questa logica, e l'adesione all'euro rende più difficile escogitare strategie alternative" Questo saggio analizza la situazione e propone l'uscita dall'euro come unica possibilità concreta per evitare un rovinoso attacco ai diritti e ai redditi dei ceti subalterni in Italia e in Europa

LEGGI TUTTO IL FASCICOLO