Il partito del FQ

Autore: 

“Se non fosse Berlusconi il capo
della destra io starei lì!
In Francia voterei a occhi chiusi per
uno Chirac, un Villepin.
Per Sarkozy no perchè è un tamarro.
In Germania voterei Merkel sicuro.
Mi piacevano molto
Reagan e la Thatcher
.”
M. Travaglio 2008

“Giorgia Meloni è fantastica,
bravissima, è una ragazza
veramente splendida.
Impegnata, entusiasta, competente”.
M. Travaglio, 2008

“Maroni è stato un discreto ministro”.
M. Travaglio, 2008

 

E' nato sull'onda di Mani pulite, è stato il punto di riferimento dell'antiberlusconismo più intransigente, ha generato i movimenti dei girotondi e del popolo viola e oggi è un protagonista della protesta anti-establishment. E' il giornale-partito del Fatto quotidiano, la creatura di Paolo Flores d'Arcais e Marco Travaglio, il minaccioso polo editoriale che, con la sua narrazione ansiogena, instilla paure, individua nemici, eccita l'indignazione dell'opinione pubblica, attribuisce reati e sogna, come nel '92, un nuovo rovinoso crollo del sistema. Questo è il primo libro che descrive l'anatomia ideologica e offre una serrata analisi dei limiti e delle contraddizioni di un gruppo beniamino della Rete che, con uno spregiudicato e aggressivo cocktail di temi di destra e di sinistra e in simbiosi con il M5S, punta al governo del paese.

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGI LE PRIME 35 PAGINE.

Disponibile anche in altri store