IL MALE DEL LUPO

Autore: 
Traduzione di: 
Samy Costantino

Colui per il quale un solo dito è più prezioso di tutto e che non vede che perde la spalla e la schiena, si dice di lui che ha il male del lupo.
Mencio

Gli scritti riuniti in questo volume ripercorrono la vita dell’autore, la sua adolescenza (da studente che si rifiuta di giocare ai maestrini e che osserva dal punto di vista dell'oppresso i danni della colonizzazione), i suoi viaggi, le risposte che inventa contro le difficoltà di scrivere il presente in un’epoca nella quale gli slogan nazionalisti distorcevano le parole e nella quale l’individuo è obbligato a farsi da parte davanti agli interessi dello stato: gli “anni bui” del Grande Impero del Giappone. 
Che Nakajima Atsushi subisse gli avvenimenti o andasse loro incontro, la sua vita e la sua opera sono interamente segnate da una stessa curiosità, da uno stesso stile: andare a vedere da molto vicino e cercare altri punti di vista rispetto a quelli che si impongono o che sono imposti.

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGI LE PRIME 30 PAGINE.

Disponibile anche in altri store