Messaggio di errore

Deprecated function: Array and string offset access syntax with curly braces is deprecated in include_once() (line 20 of /domains/www.asterios.it/html/includes/file.phar.inc).
Leggi le prime pagine: 

CARNAZZA

Romanzo poliziesco

Volume della collana LE BELLE LETTERE n. 76
Prezzo: €15,20 / Prezzo di listino: €16,00
sconto 5% senza spese di spedizione
Formato: 130x170, 160 pagine / Settembre, 2023 / ISBN: 9788893132589
A cura di: 
Roberto Lionetti

Assassini con un passato violento nei campi di sterminio e il corpo delle guardie di Pubblica Sicurezza della Questura di Bologna. Sono passati vent’anni dal 1945, la vita quotidiana è diversa, anche il crimine ha vissuto il suo “Boom Economico”. Furti, rapine, truffe e delitti. Filmini pornografici in super8, perfino “snuff movie”. Chi muore sparato alla schiena, chi fatto a pezzi o impiccato a un lampadario. I poliziotti non li conoscono, ma ogni tanto si sfiorano, percependone la reciproca presenza. Per gli uni la strada del male, per gli altri l’obbligo di consegnare alla giustizia chi ha violato le leggi. Sullo sfondo, sole e notte, luce e buio, la villeggiatura di massa a Rimini, quella d’élite sulla costa Amalfitana. Da Bologna a Parigi verso lo swimming London. I giovani chiamano “Matusa” gli adulti, le generazioni non si capiscono più, la musica che accompagna la vita ha suoni diversi. Le ferite e i veleni, quelli sono antichi.

Giugno 1943. Konzentrationslager Majdanek. C’è grande attesa per l’arrivo di Henrich Himmler, venuto a celebrare Erntefest, la festa della mietitura. Il piano dello sterminio con l’acido cianidrico dello Zyklon B e la successiva cremazione nei forni era stato troppo lento, rispetto agli obiettivi prefissati. Furono quattro giorni di orge, champagne e tiro a segno. Il “raccolto” era nel tirare da una terrazza con un fucile di precisione sui prigionieri fatti uscire dalle baracche. Ogni cento bersagli colpiti si vinceva una bottiglia di champagne e una puttana, la pausa necessaria per far raffreddare la canna del fucile. Per eccitare quegli ufficiali, io e le mie ragazze abbiamo dovuto usare tutto quanto c’era nell’infermeria: benzedrine, metanfetamine, cocaina, Pervit e anche il D-IX, ancora in fase di sperimentazione, l’ultimo ritrovato del chimico Wolf Kemper.

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGI LE PRIME 30 PAGINE CLICCANDO SOTTO LA COPERTINA!

Libri correlati: 
FEBBRE DAL PASSATO. TRIESTE 1972