Una sera nel deserto del MONTE ATHOS

Autore: 
Traduzione di: 
Antonio Ranzolin
Dialoghi con un eremita sulla preghiera del cuore

Nella nube della preghiera di Gesù.

«Ricordati, Signore, dei nostri santi padri e fratelli che perseverano nella verginità, nel timore, nell’ascesi, e che lottano nelle montagne, nelle spelonche e negli antri della terra, per il tuo santo nome» (Divina liturgia di san Giacomo, fratello di Dio).

«Nelle pagine seguenti presenterò una conversazione con un Anziano aghiorita. Non era mia intenzione farne una trascrizione. Ma un giorno, mentre mi apprestavo a leggere un’opera di san Massimo il Confessore, ho sentito una voce interiore che mi esortava a mettere per iscritto il colloquio avuto con il sapiente monaco – sapiente secondo Dio – della santa Montagna. E ho obbedito a quella voce, anteriormente, lo confesso, mai accarezzata. Ho iniziato a scrivere, così come il dialogo mi tornava alla mente. Ecco perché tutto ciò che segue è un lavoro di poche ore: ne chiedo scusa ai lettori…». Così inizia il libro. Che ci prende per mano e ci fa penetrare «nella nube della preghiera di Gesù» – il Sinai e il Tabor –, dove incontreremo Dio (la preghiera è il monte dell’incontro…). L’eremita dell’Athos, con la sapienza che ha succhiata dai Padri, verificata nella carne e nel sangue della propria esperienza, ci rivelerà – grazie al vivo ricordo dell’allora archimandrita e ora metropolita Hierotheos – le molteplici facce della preghiera “del cuore” o “intellettiva” o “di Gesù” o “monologica”: «Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, abbi pietà di me!». Ce ne svelerà il valore. Gli stadi. I modi. La lotta del diavolo per impedirla (e le contromosse dell’orante). Il sopraggiungere della grazia e il suo nascondersi, quando la si recita. I frutti saporosi e dolcissimi. Gli errori che si commettono nel praticarla e come affrontarli. La sua necessità per tutti: clero e laici. Il suo dilatarsi, sino a farsi intercessione per gli altri… Un vero trattato sulla preghiera, questo libro, nella forma particolare e semplice di una conversazione, di un dialogo. Una vera chiave di accesso ai tesori della Filocalia, questo libro (a quell’antologia patristica che ha, nella “preghiera del cuore”, una delle perle più preziose). Un libro che ha conosciuto traduzioni in svariate lingue e, in Grecia, più di venti edizioni… «L’asceta santo ti parla dalla montagna della contemplazione e dal mare dell’eternità. Al di là dell’ordinario e dell’umano. Al di là di ciò che tu sei». Per farti diventare, un poco, ciò che lui è. Ti parla, perché ha esperienza di Dio. E vuole – attraverso la preghiera – battezzare anche te nella luce divina.

PRIMA DI ACQUISTARE LEGGI LE PRIME 80 PAGINE.

SCONTO DEL 15% E UN PENSIERO IN OMAGGIO.