Antropologia

di: Francesco Germinario

Il mito politico della morte nella destra rivoluzionaria del Novecento

di: Ernesto Di Mauro

Fino a che punto io mi comprendo?

di: Emiliano Bazzanella

Il possesso della verità o, addirittura, il possesso in se
stesso, sono il fondamento di ogni polemogenesi.

di: Matteo Sarlo

È il timore dell’illibertà la vera questione!

di: Maria Claudia Dominguez

CUANDO LAS HERIDAS SE MIDEN CON LA VIDA!

di: Hierotheos Vlachos

Un libro che si rivela una vera iniziazione al mistero della Chiesa.

SCONTATO DEL 30%!

di: Michele Gardini

Un mito senza tempo, un’altra e forse ultima possibilità, insieme storica e ideale, di perfetta integrazione tra l’uomo e il suo mondo, la vita e la forma.

di: Sarantis Thanopulos

Il tempo opportuno dell’incontro.
La domanda del desiderio.
Le strade da percorrere.
I luoghi dell’incontro.

Un’idea fasulla e un’illusione ottica.

di: Paula Bloom

Una poetessa semplice

Io zingara sono la libertà
Non ho casa né bandiera
ma il mondo è ai miei piedi.

di: Giuseppe Gozzini

Il tempo lungo dei movimenti che cambiano la storia.

di: Mattia Fossati

Io so. Ma non ho le prove.

Pier Paolo Pasolini

di: Cosimo Schena

Il Dio mendicante di Simone Weil!

di: Christiane Barckhausen Canale

Se ogni persona lascia un’impressione dominante che sovrasta tutte le altre Tina è la personificazione della più alta virtù rivoluzionaria: l'abnegazione!

di: Daniela Danna

Nal bazar della vita: il prezzo di un figlio? Trattabile!

di: Nakajima Atsushi

Un grande scrittore giapponese del XX secolo degli "anni bui" del Grande Impero del Giappone che muore prima di Hiroshima.

di: Christos Chryssòpulos

La profanazione dell'improfanabile è il compito politico della generazione che viene. (Giorgio Agamben)

di: Irene Toppetta

Molti non mi hanno mai perdonato di scrivere tra di loro senza essere infeudato ad alcun potere né vincolato dalla legge della sopravvivenza. 

Pagine