Capitalismo

di: Immanuel Wallerstein

Introduzione all'analisi dei sistemi-mondo. Terza edizione.

di: Francesco Germinario

Il mito politico della morte nella destra rivoluzionaria del Novecento

di: Michele Gardini

Un mito senza tempo, un’altra e forse ultima possibilità, insieme storica e ideale, di perfetta integrazione tra l’uomo e il suo mondo, la vita e la forma.

di: Sarantis Thanopulos

Il tempo opportuno dell’incontro.
La domanda del desiderio.
Le strade da percorrere.
I luoghi dell’incontro.

Un’idea fasulla e un’illusione ottica.

di: Giuseppe Gozzini

Il tempo lungo dei movimenti che cambiano la storia.

di: Alain Badiou

La “questione del soggetto” è stata una delle pagine più significative della filosofia francese del Novecento.

di: Daniela Danna

Nal bazar della vita: il prezzo di un figlio? Trattabile!

Il capitalismo maturo, poggia su sofferenze umane non contabilizzate, ma non per questo meno frustranti e degradanti. (Federico Caffè)

di: Giovanni Mazzetti

Come un popolo di ignoranti ha distrutto un patrimonio culturale fondamentale.

di: Irene Toppetta

Molti non mi hanno mai perdonato di scrivere tra di loro senza essere infeudato ad alcun potere né vincolato dalla legge della sopravvivenza. 

Un giorno ci domanderemo come abbiamo
potuto vivere senza un reddito di base universale.

di: Paolo Mottana

Ipergestualità molecolare permanente.

di: Giuliana Commisso, Giordano Sivini

Sistemi di matrice fascista di gestione della povertà ci sono in Gran Bretagna e Germania. Con un reddito di cittadinanza basato sul lavoro coatto potremmo averle anche in Italia.

di: Emiliano Bazzanella

Lo stregone e la bambola gonfiabile del capitalismo. La comedia tragica del nostro tempo.

di: Stefano Galimberti, Gianluca Durno

Comunque andranno le elezioni francesi, l'Unione Europea non potrà più essere quella che abbiamo imparato a conoscere.

di: Ebenezer Howard

Non ci sono solamente due alternative, come si è soliti ritenere, ovvero la vita di città e la vita di campagna; ne esiste una terza.

di: Giuliana Commisso

L'ordoliberalismo tedesco

Pagine