Arte

di: BRUNO CHERSICLA

La memoria impressa prima e dopo un viaggio.

di: PAOLO PROSSEN

Parolazze con due z, perché un triestino non ammette regole serie!

di: Angelo Feltrin, HANS CHRISTIAN ANDERSEN

La morte cammina più veloce del vento e non restituisce mai quello che ha preso.

Tieni la bocca chiusa e continua a servire!

di: FRANCISCO GOYA, ANDREA BONAVOGLIA

Uno scavo profondo e terribile della coscieza umana

di: Angelo Feltrin, Mary Shelley

Una grande storia raccontata con le sole immagini senza testo. Il genio e la follia dell'uomo.

di: Armanda Guiducci

Se non ci fossi tu, ti inventerei, credimi, esattamente come sei.

SCONTO DEL 20% SENZA SPESE 

di: Ernesto Di Mauro

Fino a che punto io mi comprendo?

 

di: Ugo Pierri

Tutte le farfalle, anche quelle dipinte sui muri delle case, erano sparite...

SCONTATO DEL 30% SENZA SPESE E UN PENSIERO IN OMAGGIO!

 

di: Christos Chryssòpulos

La profanazione dell'improfanabile è il compito politico della generazione che viene. (Giorgio Agamben)

di: Paolo Mottana

Ipergestualità molecolare permanente.

di: Gruppo ORSI Scuola di Infanzia di Banne

Un magnifico volo di fantasia.

 

 

di: Brane Mozetic, Maja Kastelic

Il gioco dell'altro.

 

di: Walter Benjamin

Un dialogo estremamente attuale tra due grandi intelligenze del ventesimo secolo: due esiliati, due tedeschi, due amici.

di: Linda Flora, Pierpaolo Ulcigrai

Una preziosa guida per ragazzi alla comprensione della pittura.

 

di: Hannah Arendt, Günther Anders-Stern

Per narrare e glorificare le cose occorre farne conoscenza, e ciò non è possibile senza porsi “di fronte” ad esse. 

di: Stefano Crisafulli

Passando senza soluzione di continuità dagli oggetti, alle immagini e, infine, al corpo, si fa strada la possibilità di uno sguardo nuovo sull'enigma del mondo. 

di: Andrea Bonavoglia, Antonio Stefano Caridi, Devis Colombo, Mario Costa, Vincenzo Cuomo, Leonardo V. Distaso, Micaela Latini, Sante Maletta, Aldo Meccariello, Francesco Miano, Pier Paolo Portinaro, Vallori Rasini, Stefano Velotti, Silvia Vizzardelli

Un ritratto sfaccettato e vitale di Günther Stern-Anders, intellettuale a lungo rimosso nella cultura italiana, che sta scoprendo nell'ultimo periodo un tardivo riconoscimento.

Pagine